Bartolo Mascarello, Barolo, anni novanta

1- mascarello

Allora scommettiamo – gli aveva detto, mascherando la propria trepidazione dietro ad un’ostentata noncuranza – scommettiamo un vino, che sia vecchio ed austero, e che sia l’ultimo.
Lui aveva riso forte, schermendosi. Non succederà mai – aveva risposto – lei se n’è andata e non tornerà. Lo so, lo sai. Ma le sue parole nascondevano molto più di quanto, forse, desiderasse ammettere: il sogno, un fondo residuo di ostinata speranza.

Così, quando il postino scampanellò alla porta, qualche settimana dopo, la sorpresa di quel dono non riuscì a rallegrarla del tutto. Scartò con cura l’imballo protettivo e la velina impalpabile che avvolgeva la bottiglia pesante, l’etichetta appena sbiadita dalla mano carezzevole del tempo.

Più ombre che luci nel calice, come la loro storia del resto, scurezze profonde che si aggrappavano al fragile cristallo e si frangevano in archetti fitti e copiosi, lentissimi. Ritroso al naso, dapprima, ostico ad aprirsi, sussurrava tuttavia promesse di spezie ed erbe officinali, di pelli conciate e polveri tostate di caffè. Vibrante al sorso ed appagante, come un abbraccio a lungo desiderato, che vorresti sprofondarvi dentro, e che non finisse mai.
Quindi si avvolse nella coperta rossa di lana, si accoccolò sul divano grande del soggiorno e, suo malgrado, sorrise.

3- mascarello

Annunci

4 pensieri su “Bartolo Mascarello, Barolo, anni novanta

  1. E-vocativo ha da sempre essere un vino. Poi quando si parla di un fuoriclasse di siffatta genia, l’emozione diventa qualcosa da trattenere a occhi chiusi e condividerla, se possibile, a parole. Il brano qui sopra ci riesce bene, e sappiamo quanto sia difficile tradurre a parole certe emozioni.

    Mi piace

    • Credo che la e-vocazione dipenda molto dallo stato d’animo di chi degusta… per questo non credo molto nei punteggi e nelle schede tecniche, ma piuttosto nell’atteggiamento aperto di chi cerca sempre di entrare in sintonia con bottiglia e produttore.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...